Seleziona una pagina

La lingua dell’atto notarile

da | Set 9, 2017 | Notariato | 0 commenti

Il principio generale è che gli atti notarili devono essere scritti in lingua italiana. A fronte di tale principio vi sono delle eccezioni:

– gli atti rogati in francese in Valle d’Aosta (L. Cost. 26-2-1948, n. 4);
– gli atti rogati in tedesco (D.p.r. 15-7-1988, n. 574) nella provincia autonoma di Bolzano;
– le ipotesi di cui agli artt. 54, 55 L.N. che disciplinano il caso di persone che si costituiscono davanti al notaio e non conoscono la lingua italiana. Le parti, i testimoni e il notaio in questi casi si devono sempre comprendere tra di loro.

persone atto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This