I vari tipi di procura notarile

da | Ago 16, 2021 | Società | 42 commenti

La procura è l’atto con il quale un soggetto conferisce a uno o più soggetti la rappresentanza. La rappresentanza è il potere da parte del rappresentante di porre in essere un atto giuridico, rilevante nella sfera giuridica e patrimoniale del rappresentato agendo in nome e per conto di quest’ultimo soggetto.

procura notarile

A volte la procura è anche erroneamente chiamata delega. Quest’ultima, però, si distingue dalla procura per il fatto che con essa può essere, solo, conferito l’incarico di svolgere una determinata attività materiale e non giuridica. A seconda dell’ampiezza dei poteri conferiti, si può distinguere la procura in: speciale, generica e generale.

Che cos’è la procura speciale

La procura speciale è conferita al rappresentante per il compimento di un determinato atto e che si esaurisce in un unico contesto, cioè può essere utilizzata una sola volta. Con la procura speciale il rappresentante può decidere già tutti gli elementi dell’atto giuridico oppure circoscrivere, rigorosamente, l’ambito nel quale il rappresentante può completare la volontà del rappresentato. Nel primo caso, il rappresentante è un nuncius, ossia un soggetto che è chiamato a ripetere una volontà già espressa e pienamente formata nella procura.

Che cosa sono la procura generale e la procura generica?

La procura generale conferisce al rappresentato il potere di compiere in sua vece gli atti di ordinaria e di straordinaria amministrazione. L’ampiezza della procura può essere varia e può prevedere limiti di valore o limiti riguardanti l’attività giuridica permessa. La procura generica, a differenza della procura generale, conferisce al rappresentante il potere di compiere tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione, limitatamente ad uno specifico settore, di interesse del rappresentato. Tipico esempio di questa tipologia di procura è quella che le banche conferiscono al proprio personale qualificato per la stipula di contratti di mutuo.

Che tipo di atto è la procura notarile?

Sicuramente la procura è un atto giuridico ma, non necessitando di accettazione da parte del rappresentato, non è un contratto. È un negozio unilaterale che attribuisce un potere di compiere un atto a un soggetto diverso dal soggetto nei confronti del quale l’atto produrrà effetto. Il rappresentante potrà, quindi, usare i poteri che gli sono stati conferiti oppure disinteressarsene; certo è che, nel momento in cui deciderà di agire in conformità al potere conferitogli, non potrà più disinteressarsene senza andare incontro a responsabilità.
Viene, allora, da chiedersi quali siano gli obblighi del rappresentante, visto che riceve solo un potere. Qui il discorso si fa più “fumoso”, perché risulta evidente che il solo conferimento della procura non garantisce il rappresentato circa la riuscita dell’incarico che è stato conferito.
Accade a volte, allora, che la procura sia collegata ad un altro negozio giuridico. Questo negozio è il mandato, ovvero un vero e proprio contratto, tra mandante e mandatario mediante il quale entrambi disciplinano le modalità e le condizioni di gestione degli affari da imputare nella sfera del soggetto che conferisce l’incarico.

Cosa succede se il procuratore eccede i propri poteri?

È il caso del “falsus procurator”, cioè colui chi agisce come rappresentante senza averne i poteri e, sempre in tale veste, conclude un contratto con un terzo. È ovvio che il falsamente rappresentato non può essere obbligato all’osservanza del contratto concluso dal falso rappresentante, ma potrebbe essere, comunque, interessato a fare propri gli effetti di detto contratto poiché conveniente.
L’operato del procuratore che abbia agito in mancanza di poteri del procuratore senza poteri può essere sanato mediante ratifica.

Cos’è la procura institoria?

La legge prevede una particolare tipologia di procura generale nell’ambito delle imprese: questa è la procura institoria, che ai sensi dell’art. 2203 c.c., è l’atto pubblico o la scrittura privata autenticata con cui un imprenditore attribuisce ad un soggetto il potere di compiere tutti gli atti inerenti all’esercizio dell’impresa, fatti salvi i limiti voluti dalle parti. Infatti, con il termine institore, la legge individua il lavoratore posto a capo dell’impresa o di un suo ramo al fine di esercitare funzioni gestionali, prescindendo dalla stabilità del rapporto interno, finendo con l’essere un alter ego dell’imprenditore.
Un’altra tipologia di procura molto diffusa è la procura alle liti. La procura alle liti è l’atto giuridico con cui un soggetto – persona fisica o soggetto giuridico – conferisce l’incarico di essere rappresentata da un avvocato. Spesso questa procura è raccolta dal medesimo soggetto che assume l’incarico, ma nulla toglie che le parti possano affidarsi al notaio.

Quanto tempo ci vuole per fare una procura notarile?

Una volta consegnata la documentazione necessaria richiesta dal notaio, è subito possibile procedere alla redazione della stessa in tempi molto brevi.

Cosa serve per fare una procura notarile?

Sono necessari i documenti di identità (codice fiscale e carta d’identità) di colui che conferisce procura nonché di colui che la riceve; altri documenti necessari alla sottoscrizione di una procura notarile variano in base al tipo e alle finalità della stessa, qualora la procura abbia ad oggetto, ad esempio, la compravendita ovvero la donazione di un immobile è buona norma riportare in atto gli estremi identificativi del bene compravenduto-donato e quindi indicare i dati dell’immobile.
Ancora, la procura può avere a oggetto la costituzione di diritti reali (ad esempio un diritto di superficie ovvero servitù) e in questi casi, sempre unitamente ai dati catastali relativi ai beni oggetto dell’atto stipulando, sarà bene riportare anche il anche il corrispettivo pattuito ed eventualmente la durata dei diritti.
È fondamentale limitare il più possibile la discrezionalità del procuratore e per fare questo è necessario inserire quanti più dati possibili.

Quanto dura una procura notarile?

La procura, a prescindere da quale sia il tipo (speciale, generica o generale) non può mai durare oltre la vita di colui che la conferisce. La procura speciale, poi, si esaurisce in un unico contesto a differenza della procura generale o generica che possono essere spese più volte a patto che rientrino in attività previste nella procura stessa.

Quanto costa fare una procura notarile?

La risposta non è univoca. L’onorario di ogni procura è deciso dal professionista incaricato a seconda della complessità e delle attività preliminari da svolgere.
La procura speciale non è soggetta a registrazione ma si applica la marca da bollo da 16 euro (per le procure fino a 100 righe).
Per la procura generale e/o generica i costi variano a seconda che essa debba essere iscritta o meno nel Registro delle Imprese.
La procura generale o generica non iscritta nel Registro delle Imprese sconta l’imposta di registro in misura fissa pari a euro 200,00, euro 45,00 di imposta di bollo e la tassa archivio pari a euro 4,60.
Qualora la procura dovesse essere iscritta nel Registro delle Imprese, oltre all’imposta di registro pari a euro 200,00, la medesima è soggetta all’imposta di bollo in misura di euro 30,00, diritti camerali per euro 90,00, bolli Registro delle Imprese per euro 65,00 oltre a tassa archivio pari a euro 4,60.

42 Commenti

  1. Leonardo

    Buongiorno, una Procura Speciale Institoria in materia di Ambiente, Salute e Sicurezza che una Azienda conferisce ad un proprio dipendente, decade automaticamente in caso di fine rapporto di lavoro? Cosa succede se ci sono degli illeciti in materia ambientale ad esempio da parte dell’azienda , dopo che il procuratore ha lasciato l’azienda stessa; il procuratore ( o ex procuratore per meglio dire) può essere perseguito legalmente?
    Grazie.

    Rispondi
    • Guido Brotto

      La procura deve essere in ogni caso revocata o quanto meno il procuratore deve comunicare che non si avvarrà più della procura.
      In caso di illeciti il procuratore risponde anche in proprio
      GB

  2. pamela

    Buongiorno, ma si può conferire una procura ad una persona giuridica per la stipula di contratti? ad esempio: la società B conferisce poteri a società A per stipulare in nome e per conto un contratto di locazione…
    Grazie per la risposta.

    Rispondi
    • Guido Brotto

      é possibile
      GB

  3. maristella

    salve
    vorrei sapere se con procura generale, il procuratore puo’ affittare un intero immobile di cui il comparente ha l usufrutto del solo 20%..

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Se il dante procura ha solo il 20% dell’usufrutto, è evidente che il procuratore non potrà affittare l’intero immobile
      GB

  4. ANTONIO CORVINO

    buongiorno,ho una procura generale fatta dai miei dal consolato italiano a Los Angeles,in cui c’è scritto:
    conferiscono procura al……………..
    affinché lo rappresentino in tutte le sue questioni entro i limiti previsti dalla legge.
    La presente procura include tutti gli atti giuridici e gli affari che il sottoscritto potrebbe effettuare anche personalmente, purché ciò sia ammesso dalla legge.
    Include in particolare la facoltà di:
    – rappresentarli sia verso autorità ed uffici pubblici, sia verso privati, banche, assicurazioni e/o simili;
    – I mandanti riconoscono come vincolanti tutti gli atti giuridici e gli affari del procuratore effettuati in base alla presente procura. Sono obbligati al rimborso delle spese che eventualmente ne derivano.

    Arca Assicurazioni, dopo una lotta di sei mesi, risponde:
    Qualora invece gli aventi diritto volessero conferire ad un terzo la procura per la riscossione delle polizze, le richieste di liquidazione saranno firmate dal procuratore e dovrà essere inviata alla Compagnia una procura generale in cui sia specificato che il procuratore può compiere atti di ordinaria e straordinaria amministrazione oppure una procura speciale in cui siano specificati i numeri delle polizze da riscuotere.
    La mia domanda è: possibile che la procura generale ricevuta ed inviata, non è accettata senza le diciture indicate dall’Arca?’E nel caso, bisogna fare un’integrazione?’e se è , la può fare anche un notaio , senza presenza dei figli, che sono negli USA??
    grazie in anticipo
    antonio

    Rispondi
    • Guido Brotto

      La procura a sue mano dovrebbe essere sufficiente.
      Ove necessaria l’integrazione dovrà necessariamente essere firmato dai danti procura

  5. Maryanne

    Una procura institoria redatta da un notaio e pubblicata nel repertorio, da chi deve essere spedita alla CCIAA??

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Generalmente, previo incarico e pagamento delle relative spese, la formalità viene fatta dal notaio.
      Non c’è scadenza e quindi può essere fatta anche tardivamente

  6. Davide

    E’ possibile che una persona fisica dia la procura ad una società per la vendita di un immobile?

    Rispondi
    • Guido Brotto

      certo

  7. Luca Filippini

    Buongiorno,
    una procura generale rilasciata da uno zio al nipote per la gestione di tutti i propri affari (con esclusione della vendita di due immobili, espressamente prevista) consente al procuratore anche di effettuare una rinuncia all’eredità in nome e per conto del rappresentato?

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Se il potere è previsto nella procura è consentito
      GB

    • antonio giuseppe preziuso

      Buon giorno, si può fare una procura speciale per un trasferimento di immobili nominando un procuratore con riserva di ulteriore atto di ratifica o di conferma

    • Guido Brotto

      Non capisco esattamente la sua domanda.
      Se lei intende verificare l’operato del procuratore è sufficiente che preveda nella procura un obbligo di rendiconto

  8. Gian Giacomo

    Una procura alla vendita di 2 particelle può essere utilizzata per due atti differenti in cui viene prima venduta una particella e in un secondo atto (a persona differente) la seconda?

    Rispondi
    • Guido Brotto

      se gli atti lo fa lo stesso notaio SI

  9. Edoardo

    Una procura ad negotia conferita da un Amministratore Unico di una Srl ad un socio deve essere registrata subito alla Camera di Commercio o può anche essere registrata dopo qualche mese? In tal caso la procura è valida nei mesi che intercorrono tra la data di conferimento è quella di registrazione al registro camerale?

    Rispondi
    • Guido Brotto

      L’iscrizione al registro imprese (CCIAA) non ha un termine di legge, quindi può essere iscritta anche dopo qualche mese.
      La procura è valida dal momento dell’emissione.

  10. umberto santulli

    Io e mia moglie, in comunione di beni, residenti a Brescia dobbiamo acquistare un appartamento a Palau(Sassari).La trattativa è tra privati, e non è presente intermediatore. Con il venditore abbiamo steso in preliminare non registrato che prevede caparra già versata e data rogito non oltre 31/12/2020. Con il problema Covid noi non ci possiamo muovere, per ora. E’ possibile fare una procura ad acquistare incaricando il venditore, che è un conoscente? Se fosse possibile la procura la potrei fare solamente io oppure è obbligatorio che la faccia anche mia moglie? Come detto sopra siamo in comunione dei beni. Il notaio ha già redatto una bozza del rogito contente ovviamente tutti i dati: prezzo etc.. ed ha già ricevuto tutti i documenti: mappe, Ape etc..

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Il preliminare va registrato obbligatoriamente.
      La procura può essere data solo da lei e la moglie comunque acquisterebbe la metà in forza di legge (art. 177 cc).
      GB

  11. Gaetano

    Salve, nell’articolo indica:

    “Per la procura generale e/o generica i costi variano a seconda che essa debba essere iscritta o meno nel Registro delle Imprese.”

    Vorrei sapere quando una procura generale deve essere iscritta nel Registro e in quale caso no.

    Grazie.

    Rispondi
    • Guido Brotto

      La procura va iscritta nel registro imprese solo nel caso sia conferita da società.

      Cordiali saluti

  12. Tiziana

    Buonasera.mio marito ed io siamo in comunione dei beni.ai primi di settembre abbiamo firmato un compromesso presso un’agenzia immobiliare per la vendita della nostra prima casa, incassando un assegno di acconto.dopo pochi giorni mio marito ha avuto un ictus e tutt’ora è in ospedale per la riabilitazione.attualmente non è in grado di firmare per il rogito e mi hanno consigliato di fare una procura a vendere.ora vorrei sapere: la procura a vendere serve solo per la vendita della casa o Anche per il successiVo acquisto di una nuova casa? Mi hanno chiesto un certificato che attesti che sia in grado di intendere e volere, visto che L’ atto dovrà avvenire in ospedale?il certificato da quale medico dovrà essere sottoscritto? grazie.Tiziana

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Per firmare la procura il marito deve essere capace di intendere e di volere.
      Il certificato solitamente è rilasciato da un neurologo.

      Cordialità

  13. Renzo Primavera

    Buongiorno.
    Nel caso di una donazione di immobile fatta dal rappresentante al rappresentato, in data antecedente alla procura generale; e’ possibile per il rappresentante rinunciare alla donazione? Facendo ritornare quindi l’ immobile nella poprieta’ del donante. Il fine sarebbe di porre in vendita l’ immobile con maggiori garanzie verso l’ acquirente.
    Grazie
    Cordiali saluti

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Certo purché vi sia il consenso del rappresentato.

      Cordiali saluti

  14. Amministrativa

    Buon giorno

    vorrei sapere se un dipendente per compiere atti in nome per conto di una società (nello specifico emissione di assegni bancari e disposizioni di pagamento tramite bonifico) è necessario svolgere tale funzione in presenza di una procura notarile.

    grazie

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Può fare anche semplice delega bancaria non notarile.

      Cordiali saluti

  15. Sergio

    Salve, vorrei sapere se si possono includere in una unica procura “speciale” due atti differenti: il primo sarebbe una successione e il secondo sarebbe la vendita di un immobile il cui usufrutto è oggetto della successione stessa.
    Grazie in anticipo.

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Servono due procure speciali senza obbligo di registrazione ovvero una singola procura registrata.

      Cordialità

  16. Zaher Tubeileh

    Salve, io la mia compagna vogliamo acquistare la prima casa insieme (in comproprietà), lei non può essere presente per l’atto di compravendita non essendo vivente in Italia, posso io rappresentarla con una procura speciale che lo faccia a mio nome?
    Grazie e cordialmente.

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Certo! il tutto può essere fatto con procura notarile anche di altro stato

      Cordialità

  17. paolo

    Buongiorno, dalla banca mi hanno consigliato di fare una procura generale a mio zio ( vedovo e senza figli , io sono il nipote ) visto che e’ in casa di riposo e attualmente con il COVID non lasciano entrare e ucire nessuno , per gestire i suoi investimenti liquidi , volevo chiedere se la procura generale serve anche per altri scopi , mio zio e’ vicino ai 90 anni ma molto lucido di mente , il notaio in questi casi come potrebbe gestire la questione ? GRAZIE

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Se il dante procura è capace di intendere e di volere può rilasciare procura generale
      Cordiali saluti

    • Mena Caputo

      Se una persona ha ottenuto la procura per la vendita di un immobile, sempre per conto della stessa, può farlo anche per prelevare la somma ereditata da un libretto postale?

    • Guido Brotto

      La procura a vendere un immobile non conferisce altri poteri se non quelli di partecipare alla vendita dell’immobile.
      Resta inteso che andrebbe letta la procura per darle un parere più adeguato.
      Cordialità

  18. Angelo

    Salve. Vorrei sapere cortesemente se il ruolo di institore, che nello specifico dovrebbe esser il responsabile tecnico di una officina meccanica, è incompatibile con il pubblico impiego. Grazie in anticipo.

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Dipende da che tipo di “pubblico impiego”.

  19. Lorenzo

    Salve, vorrei sapere in media il numero di pagine che compongono una procura generale, grazie mille!

    Rispondi
    • Guido Brotto

      Dipende! possiamo stimare circa 175 righe

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *