La prelazione del coltivatore diretto

Il nostro ordinamento conosce due fattispecie di prelazione del coltivatore diretto: la prima è la prelazione riconosciuta all’affittuario del fondo (art. 8 Legge 26 maggio 1965, n. 590), mentre la seconda è la prelazione del proprietario del fondo confinante con...

La vendita di bene pignorato

Articolo pubblicato su Notariato 6/2016. Questo contributo si propone di illustrare una soluzione che tenga conto di tutti gli interessi coinvolti nella vendita di un bene immobile sul quale grava un pignoramento, approntando la massima tutela a favore...

L’apertura di credito

L’apertura di credito bancario è il contratto col quale una banca si obbliga a tenere a disposizione di un soggetto, fisico o giuridico, una determinata somma di denaro per un determinato periodo di tempo ovvero a tempo indeterminato. Tale somma di denaro rimane nelle...

La vendita dei parcheggi e dei posti auto

La circolazione dei parcheggi e dei posti auto è assoggettata ad una disciplina particolare, che, a seconda dell'epoca della loro costruzione e del titolo edilizio, prevede, in talune ipotesi, anche la nullità dell'atto di vendita Quali sono i parcheggi che possono...

La rettifica unilaterale degli atti immobiliari

L’articolo 59bis della Legge Notarile (L. 16 febbraio 1913 n. 89), modificato dall’articolo 1 del Decreto Legislativo 2 luglio 2010 n. 110, ha introdotto la facoltà per il notaio di rettificare atti contenenti errori od omissioni materiali relativi a dati preesistenti alla redazione dell’atto mediante propria dichiarazione unilaterale, senza l’intervento delle originarie parti dell’atto.

Il contratto di escrow

L’escrow è quel contratto in forza del quale delle persone, coinvolte in una transazione patrimoniale, si accordano per consegnare del denaro (o altri valori) a un soggetto terzo e imparziale.